Altri due sbarchi a Lampedusa, Musumeci: “Non c’è più posto per i migranti, il governo è fermo”

Altri due sbarchi di migranti a Lampedusa, dove l’hot spot è già pieno. Un barcone con 72 profughi e un altro con 64 sono approdati nella tarda serata di ieri sull’isola.

I 136 migranti si trovano attualmente sul molo Favaloro, dove sono state allestite anche le tende per il pre triage per l’emergenza Coronavirus, in attesa che venga decisa la loro destinazione. Sia il sindaco dell’isola Totò Martello che il governatore della Sicilia Nello Musumeci hanno sollecitato l’invio di una nave davanti alle coste di Lampedusa dove trasferire i migranti per la quarantena.

«Lampedusa vive una condizione di seria preoccupazione: non è possibile che i natanti con i migranti debbano potere arrivare sull’isola e sbarcare quei poveri fratelli quando l’hotspot è assolutamente stracolmo», dice il presidente della Regione, che accusa il governo nazionale:

«Abbiamo chiesto più volte che si utilizzasse una nave ormeggiata in modo da potere fare su questa la quarantena, e non sulla terraferma. Non ci vuole molto… La Sicilia ha già tantissimi problemi, e il governo non può assolutamente scaricare questo dramma sul sistema sanitario e sociale regionale, alimentando una forte tensione tra i cittadini alimentando la paura di una nuova diffusione del contagio del Coronavirus».

Fonte GDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: