Congedi per genitori, mutui, fondi a partite IVA, cassa integrazione per tutti: le misure del decreto

Le misure per sanità, famiglie, imprese, lavoratori.

Arrivano gli aiuti a sanità, famiglie, imprese, lavoratori. Ma anche aiuti specifici per il turismo e spinta alla produzione italiana di mascherine.

Un maxi decreto anti-coronavirus e «salva economia», da 120 articoli circa, che ha assunto i contorni di una manovra economica di emergenza con interventi per «oltre 20 miliardi di euro», come ha sottolineato il governo. In particolare il decreto destina 1,15 miliardi al finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale standard e 1,5 miliardi al Fondo per le emergenze nazionali istituito presso la Protezione civile.

«Nessuno sarà lasciato solo», assicura il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri: «Stiamo facendo e faremo tutto ciò che è necessario per proteggere e sostenere il Paese». Il premier Giuseppe Conte mette in cima alle priorità «far lavorare in sicurezza medici, infermieri e tutto il personale sanitario».

Tra le norme sono previsti anche Congedi speciali pari al 50% della retribuzione e voucher babysitter per i lavoratori, dipendenti o autonomi, con figli piccoli a casa da scuola per l’emergenza coronavirus; cassa integrazione «universale» allargata a tutti i settori; congelamento di tutti i versamenti di imposte e contributi del 16 marzo almeno per una settimana; proroga «lunga» per i versamenti di Iva, ritenute e contributi.

Fonte Corriere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: