Coronavirus, gli stampatori 3d di Fab Lab Palermo trasformano le maschere in respiratori

Stampa tridimensionale per costruire le valvole che tasformano le maschere EasyBreath di Decathlon in maschere respiratorie. Il primo prototipo sta per arrivare. “Domani sera lo forniremo all’ospedale Cervello”.

Il primo prototipo sta per arrivare. “Domani sera lo forniremo all’ospedale Cervello”. Il FabLab di Palermo, il laboratorio che nel capoluogo riunisce gli stampatori 3d, risponde alla chiamata a raccolta in corso in tutta Italia: a Brescia Isinnova, il team di ricercatori guidato da Cristian Fracassi, ha infatti utilizzato la stampa tridimensionale per costruire le valvole necessarie per trasformare le maschere EasyBreath di Decathlon in maschere respiratorie da utilizzare negli ospedali e ha messo i progetti a disposizione degli stampatori di tutta Italia. Ora l’azienda ha donato diecimila maschere, che stanno per essere distribuite fra le regioni, ma nel frattempo i FabLab si organizzano con le donazioni dei privati cittadini: “Al momento – sorride Michele Pizzuto, fra i fondatori del FabLab palermitano – nessuno va a fare immersioni”.

In questa fase è in corso solo una ricognizione. Ma intanto i “makers” – come si fanno chiamare gli stampatori 3d – si stanno dando da fare: “Abbiamo stampato dei prototipi – spiega Pizzuto – e siamo stati contattati anche dal Policlinico di Palermo e dalla Croce Rossa. Naturalmente però vogliamo andarci con i piedi di piombo, sincerandoci che queste maschere funzionino prima di alimentare false speranze”. Chi ha maschere da donare, intanto, può scrivere all’indirizzo e-mail emiliatornatore@gmail.com indicando il proprio nome, un indirizzo e un recapito telefonico o di posta elettronica, per quella che in questa fase è solo una ricognizione delle maschere disponibili. “Speriamo che non debba servire mai questa soluzione di emergenza – scrive Tornatore nell’appello che in queste ore sta circolando su internet – ma cerchiamo di essere già pronti qualora dovesse servire”.

Fonte La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: