Coronavirus, la quarantena ha generato insonnia e ansia

coronavirus ansia e depressione

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Padova ha evidenziato come il periodo di quarantena ha determinato alti livelli di ansia, stress, cambiamenti d’umore e problemi nella gestione del sonno.

In aumento anche i casi di depressione, soprattutto nei giovani tra i 18 ed i 35 anni.

Basta fermarsi un attimo a pensare a quali sono le fasce della popolazione che stanno subendo maggiori cambiamenti nel loro stile di vita: i giovani.

  • gli studenti di ogni ordine e grado
  • i neodiplomati e neolaureati in cerca di lavoro
  • i giovani lavoratori da poco arrivati nel mondo del lavoro
  • le giovani coppie, soprattutto con figli

Cosa accomuna queste categorie?
L’incertezza per il futuro.

Voi che ne pensate?

Segui la nostra Pagina Facebook.

Leggi le altre notizie di oggi su Selinews.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: