In arrivo un nuovo Dpcm: a casa almeno fino al 2 maggio?

Conte: «Per ora non ci sono le condizioni per riaprire: rischiamo un nuovo aumento dei contagi».

Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, durante la videoconferenza tra il premier Giuseppe Conte con Regioni, Anci e Upi circa il prolungamento del lockdown in Italia e delle relative misure di contenimento per arginare i contagi da Coronavirus, si apprende che il premier abbia spiegato che «Non siamo nelle condizioni, al momento, di riaprire le attività produttive perché rischieremmo di far risalire la curva dei contagi e di vanificare i risultati che abbiamo ottenuto con le misure messe in atto dal governo».

Fonte Open

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: