Oggi è la Giornata della Terra. La manifestazione globale si sposta online: ecco il programma

Discorsi, esibizioni musicali, preghiere. Tutte rigorosamente online. Cosa succede oggi nella manifestazione civica per l’ambiente che vedrà coinvolte decine di migliaia di persone in oltre 190 paesi, tra cui l’Italia.

Da Papa Francesco a Zucchero, passando per Elizabeth Warren. Oggi, nel 50esimo anniversario della Giornata della Terra in tutto il mondo si parlerà della salute del nostro pianeta e del cambiamento climatico, con l’altra grande minaccia – il Coronavirus – sullo sfondo. Anche gli organizzatori dell’evento mondiale sottolineano il legame tra «le due crisi», sia per quanto riguarda il ruolo giocato dal cambiamento climatico nelle origini della pandemia di Coronavirus, sia rispetto all’opportunità che la seconda crisi rappresenta per provare a risolvere anche la prima, come scrive su Twitter Greta Thunberg (anche lei presente nella manifestazione di oggi), condividendo un articolo sulla pedonalizzazione delle strade a Milano pensata per l’epoca post-Covid.

L’epidemia Coronavirus ha condizionato inevitabilmente la manifestazione anche nell’immediato. Quando la prima Giornata per la Terra ebbe luogo negli Stati Uniti nel 1970, sull’onda dell’attivismo studentesco, era l’epoca dei figli dei fiori e il suo coordinatore Denis Heyes aveva appena 25 anni. Oggi invece è il momento di movimenti ambientalisti come Fridays for Future che da un mese a questa parte “scioperano” ogni venerdì, ma rigorosamente online nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale. Anche oggi la manifestazione civica infatti avrà luogo virtualmente, per la prima volta nella sua storia.

24 ore per il pianeta
Si parte dalle tre di pomeriggio, orario italiano, con un programma digitale fatto di preghiere, di “teach-in”, di discorsi e di esibizioni musicali. Allo scoccare esatto di ogni nuova ora verrà alzato un nuovo appello con suggerimenti pratici su come tutti i cittadini del mondo possono incidere sulle politiche ambientali del proprio Paese di residenza, fornendo idee su come intervenire nel quotidiano per rallentare il cambiamento climatico.

Sono molti i volti noti che interverranno: da Papa Francesco a Zucchero appunto, passando per Al Gore, Leonardo di Caprio e Ziggy Marley. In Italia, la “maratona” verrà trasmessa sul canale streaming Rai Play con un palinsesto live di 12 ore (dalle 8 alle 20). Tra i tanti ospiti troviamo anche Luca Parmitano, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, Flavio Insinna, Edoardo Leo, Heinz Beck, Anna Foglietta, Pippo Baudo e Valentina Vezzali. Ci sarà anche un collegamento con l’udienza di Papa Francesco, al quinto anniversario dalla sua Enciclica sull’ambiente, Laudato si’.

Il National Geographic dedicherà una maratona di 7 ore, «Cosa ci dice la Terra», all’Earth Day, visibile sul suo sito dalle 15 alle 22. Fra i protagonisti: il poeta Erri De Luca, Carlo Verdone, Margherita Buy, Alessandro Gassman e Luca Parmitano. Ad aprire la giornata sarà invece un concerto della World Youth Orchestra, per sottolineare ancora una volta il ruolo fondamentale che le generazioni più giovani stanno giocando nella lotta al cambiamento climatico.

Fonte Open

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: