Reddito di emergenza anche per chi ha il reddito di cittadinanza: ecco i requisiti e come richiederlo

Tra le novità più attese del “Decreto Maggio” c’è sicuramente il Reddito di Emergenza, una misura per sostenere le famiglie a basso reddito. Situazione aggravata dalla crisi economica provocata dalla pandemia di Coronavirus.

Un contributo importante se si considera che, anche chi percepisce già il Reddito di Cittadinanza, potrà richiederlo. I due sussidi sono infatti compatibili ma soltanto nel caso in cui l’Rdc abbia un importo molto basso e al raggiungimento della somma di 800€.

Il Reddito di Emergenza avrà un importo fisso che oscillerà tra i 400 e gli 800 euro a differenza del reddito di cittadinanza che viene calcolato come integrazione e in base alle entrate del nucleo familiare. Secondo la bozza del Decreto Maggio, inoltre, chi è già percettore del Reddito di Cittadinanza con un importo inferiore a quello previsto dalla nuova misura, potrà comunque fare domanda per ricevere l’integrazione.

Come si calcola. Il Reddito di Emergenza viene riconosciuto per tre mensilità e il suo importo aumenta in base ai componenti del nucleo familiare e secondo i parametri già previsti per il reddito di cittadinanza (+1 per il richiedente; +0,4 per ogni componente maggiorenne; +0,2 per ogni componente minorenne). A chi percepisce però l’Rdc, il Rem verrà riconosciuto solo come un’integrazione e mai a superamento della soglia degli 800 euro.

Si sottolinea però che si dovrà attendere ancora un po’ per la firma del decreto con tutti i suoi dettagli e che al momento non è possibile presentare alcuna richiesta per accedere al sussidio.

Fonte GDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: